Febbraio 19, 2024

Il Caffè Keynesiano

UN SORSO DI ECONOMIA PER LA PAUSA QUOTIDIANA

L’AFRICA TORNA A FARSI SENTIRE

👉Nelle ultime settimane, o meglio negli ultimi anni, siamo abituati a sentir parlare dell’Africa quasi esclusivamente a causa dei flussi migratori che portano migliaia di persone ogni anno ad arrivare in Europa, operando quindi come soggetto all’origine dei motivi di divisione interna all’UE. Però, senza accorgercene il Continente a Sud del Mondo ha iniziato ad essere molto più del solo luogo d’origine dei famosi “#migranti“.

1️⃣ primi segnali si vedono nel commercio internazionale.

👉Già molto prima della guerra in Ucraina molti stati africani hanno spesso iniziato a preferire accordi con #Cina e #Russia ai “soliti” stati europei, mostrando come sia necessario avere due o più parti per fare un accordo, e se la controparte non sembra conveniente il mercato insegna che il venditore cercherà qualcun altro.

👉Si tratta della classica legge del mercato che dopo lo scoppio del conflitto in Ucraina ha spinto l’Europa a bussare alla porta del continente africano in cerca di #Gas per sostituire quello Russo.

Un peso commerciale che sembra destinato solo a crescere nel tempo.

2️⃣ Si vede una questione Africa anche nei rapporti Politici

👉Dopo ben otto colpi di stato in pochi anni come segnale visibile di rivolta anti-coloniale e anti-oppressione. Dopo le primavere arabe l’Africa torna instabilità nelle istituzioni: nella politica interna e in quella estera.

👉E a parte i colpi di Stato, sono le scelte diplomatiche a dare un segnale, come dimostra l’apertura a nuovi membri dell’alleanza #BRICS sia in Africa ma anche nel vicino medio oriente: Egitto, Etiopia, Iran, Emirati Arabi Uniti, Arabia Saudita.

👉A ciò si aggiunge la più recente notizia dell’ingresso dell’Unione Africana come membro permanente del #G20, segno non solo della forza diplomatica dell’India che ha coordinato l’incontro ma del peso crescente di un’area intera.

3️⃣ La nuova de-globalizzazione e i nuovi rapporti Politici

👉Con l’ascesa economica di soggetti regionali come l’Arabia Saudita, India e in parte la Turchia insieme, l’intera zona del mediterraneo inizia ad avere un peso diverso e un nuovo ruolo in cui l’Africa stessa si vede trainata dagli sviluppi limitrofi che possono contribuire a dare forza al Paesi del continente.

👉Dopo decenni in cui l’Africa era vista come una semplice area geografica forse ora il mondo dovrà fare i conti con il fatto che sia molto di più.

di Giuseppe Porcaro ✒️